×
 x 

prodotti: 0

Produttore

Tutto quello che c’è da sapere sul Bonus case 2018!

Buone notizie per tutti coloro che speravano nel “Bonus case” anche per l’anno 2018: le detrazioni fiscali per chi effettua interventi di ristrutturazione sono state confermate dalla Legge di Bilancio del Governo Gentiloni anche per l’anno corrente; inoltre, il documento presenta anche delle importanti novità, come il Sismabonus, Ecobonus e agevolazioni per tutti coloro che decidono di investire sul recupero del verde urbano.
Ma in cosa consistono queste nuove voci introdotte? Vediamole più da vicino e scopriamo insieme tutte le novità del Bonus Case 2018.

Tutte le novità del Bonus 2018

bonus case 2018

Come abbiamo già accennato, il Bonus Case 2018 è aperto a tutti coloro che desiderano effettuare interventi antisismici, di ristrutturazione della casa, oppure volti al risparmio energetico. 
Queste detrazioni sono riassumibili nei seguenti punti:

  • Bonus ristrutturazione: detrazione del 50% per una spesa massima di 96.000 euro da suddividere in 10 quote annuali tutte uguali tra loro, anche per altri tipi di interventi; questo bonus, infatti, dovrebbe cambiare con il Bonus Verde 2018, che prevede una detrazione del 36% per la riqualificazione urbana di privati e condomini che intervengono su terrazzi, balconi e giardini e per chi finanzia lavori per il verde pubblico.
  • Ecobonus: bonus destinato a chi compie lavori al fine di avere un risparmio energico; in questo caso le detrazioni si aggirano intorno al 65%, da suddividere anche in questo caso in 10 quote annuali e per una spesa massima di 100.000 euro. Da segnalare che l’Ecobonus grazie alla nuova Legge di Bilancio è esteso anche all’edilizia popolare.
  • Bonus caldaie: previsto per le caldaie a condensazione.
  • Bonus mobili: bonus già conosciuto, e riconfermato per tutto il 2018, che prevede una detrazione fiscale pari al 50%.
  • Sismabonus: bonus previsto per tutti coloro che effettuano un intervento su tutto l’edificio volto al risparmio energico o di adeguamento alle norme anti-sismiche in vigore; in questo caso la detrazione arriva fino ad un massimo dell’85%.
  • Bonus unico condomini: a secondo dell’intervento che viene fatto sul condominio e sulla riduzione del rischio, dato che si applica solo per il risparmio energetico e per interventi volti ad adeguare lo stabile alle norme anti-sismiche, si può ottenere una detrazione tra l’80% e l’85%
  • Bonus zanzariere: in questa categoria rientrano anche tutte le altre barriere anti-insetto, ma per beneficiare del bonus queste devono possedere delle schermature solari.
  • Bonus verde: previsto per la sistemazione di terrazzi, balconi ad aree verde di interesse pubblico e storico; questo bonus viene esteso anche ai condomini.
  • Bonus tende da sole: detrazione IRPEF pari al 50% e vale anche per le tende interne.

Grazie a questi nuovi Bonus inseriti nella Legge di Stabilità 2018, i contribuenti a seconda degli interventi eseguiti possono quindi ottenere delle detrazione che vanno da un minimo del 50% fino ad un massimo dell’85%.

Sismabonus, Ecobonus e ristrutturazioni: i nuovibonus casa del 2018

Abbiamo visto in generale tutti i bonus che sono previsti dalla nuova Legge di Stabilità redatta dal Governo Gentiloni; ora vediamo più da vicino cos’è e come funziona il “Sismabonus”.
Il Sismabonus, come si può facilmente intuire dal suo nome, consiste in una serie di agevolazioni fiscali messi a disposizione di tutti coloro che decidono di intervenire sulla propria abitazione per aumentarne il grado di sicurezza in caso di terremoti.
Naturalmente, più gli interventi saranno significati e più abbasseranno il grado di rischio, più la percentuale di detrazione IRPEF di cui si potrà usufruire sarà alta: per le abitazioni principali e per le attività produttive sono previste una detrazione del 70% se il miglioramento è di una classe di rischio; dell’80% se il grado di miglioramento è di ben due classi di rischio.
Naturalmente il Sismabonus è previsto anche per i condomini: in questo caso le detrazioni si aggirano interno al 75% per una classe di rischio e l’85% per due classi di rischio, dove i lavori vengono svolti su tutto lo stabile.
L’incentivo è valido per tutti i lavori effettuati dal 1 Gennaio 2017 fino al 31 Dicembre 2021; la spesa viene coperta in cinque anni per un tetto massimo pari a 96.000 euro e, grazie alla nuova Legge di Bilancio, da quest’anno è possibile detrarre le spese per la diagnosi sismica al 100%.

Un’altra importante novità introdotta dalla Legge di Stabilità è l’Ecobonus: se avete intenzione di installare pannelli solari o fotovoltaici, cambiare i vecchi radiatori che avete installati in casa, insomma volete riqualificare la vostra abitazione dal punto di vista energetico, questo è il momento giusto.
Le detrazione fiscali, anche in questo caso, sono pari al grado di efficienza energetica che raggiungerà l’edificio dopo i lavori, e più nello specifico: per le abitazioni singole detrazione del 65% per l’installazione di pannelli solari/fotovoltaici; il 70% se gli interventi riguardano almeno il 25% dello stabile; il 75% se gli interventi migliorano la prestazione energetiche sia nella stagione invernale che estiva.
Nel caso dell’Ecobonus la detrazione può essere fruita in 10 anni, cioè una quota ad ogni dichiarazione dei redditi.

La Legge di Stabilità non ha solo introdotto queste importante novità, ma ha riconfermato anche un bonus che conosciamo molto bene: quello sulle ristrutturazioni. Sarà quindi possibile usufruire di questa agevolazione per tutto il 2018, con una percentuale fissata al 50% per una spesa complessiva di 96.000 euro.
Le regole per poter accedere a questo bonus sono le stesse degli anni passati: il richiedente deve acquistare e pagare tutte le prestazioni tramite bonifico bancario, carta di credito o qualsiasi tipo di pagamento tracciabile e tenere da parte tutte le ricevute; inoltre per ottenere lo sconto IRPEF dovrà inviare all’Agenzia delle Entrate:

  • Ricevuta di pagamento dell’IMU.
  • Dichiarazione di consenso all’esecuzione dei lavori.
  • Autorizzazione ai lavori indicante data di inizio dei lavori e la compatibilità con le spese ammesse dal bonus.
  • Domanda di accatastamento dell’immobile.

Gli interventi previsti dal bonus riguardano sia gli interventi di ordinaria che straordinaria manutenzione, di risanamento conservativo e restauro, ma anche di bonifica come nel caso dell’amianto o la riparazione di impianti per la sicurezza domestica.

Infine, diamo uno sguardo anche ad un altro bonus che già conosciamo, riconfermato anche per quest’anno: parlo del bonus mobili ed elettrodomestici.
Questo bonus aspetta solo a chi ha eseguito un lavoro di ristrutturazione, infatti i lavori devono essere documentati da un’autocertificazione se sono in edilizia libera oppure bisogna essere in possesso di documenti come la DIA, e l’agevolazione prevede uno sconto dell’IRPEF pari al 50% per una spesa massima di 10.000 euro.
Da ricordare in ultimo, che i lavori devono essere iniziati a partire dal 2017 in poi e che il bonus elettrodomestici spetta solo a coloro che acquistano elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+ (classe A accettata solo nel caso dei forni).



Iniziativa bellezza viso per Jo-Bagno.it, per gli acquisti effettuati nel periodo di chiusura, in omaggio una crema particolare alla "Bava Di Lumaca"

crema bava di chiocciola My AnishaJo-Bagno.it sospende le spedizioni con corriere espresso dal 23 Dicembre al 7 Gennaio 2018 per le festività natalizie e di fine anno.

Tutti i clienti che acquisteranno nel suddetto periodo con spedizione Gennaio 2018 riceveranno in omaggio, incluso nel collo di spedizione, per ogni ordine superiore a euro 100,00 (spedizione esclusa), una confezione di Crema Viso alla Bava di Lumaca MYANISHA™ da 30 ML.
La linea di cosmetici MYANISHA™ , in particolar modo la collezione alla bava di chiocciola, è stata realizzata per prendersi cura di ogni tipo di pelle e di ogni età.
Questa linea cosmetica oltre a contenere bava di Lumaca ha la peculiarità dell'aggiunta dei prinicipip come Acido Ialuronico, Coenzima Q 10 e Aloe Vera rappresentando così un perfetto Anti-Age.

Per scoprire i numerosi benefici della crema alla bava di lumaca MYANISHA™ ti invitiamo a consultare il sito direttamente all’indirizzo web www.myanisha.it dove sarà possibile acquistare direttamente nella sezione shop anche tutti gli prodotti della linea, come la crema viso ad alta concentrazione di bava di lumaca 80% e il siero viso serie Lux con concentrazione del 90%. Inoltre presenti anche il contorno occhi, siero viso, maschera viso e tonico in abbinamento alla crema per il corpo.

Proprio per l’alta qualità del prodotto, Jo-Bagno.it sceglie il brand cosmetico MYANISHA™ Snail Cream per  ringraziarti della fiducia e per aver scelto Noi.

La promozione è valida per effettuati dal 23 Dicembre al 7 Gennaio 2018 con importo superiore a Euro 100,00 spese di spedizione escluse.

5% Di Sconto Ordinando ad Agosto con cosegna a Settembre Jo-Bagno.it ti premia

Stanchi delle solite offerte per arredare il bagno? E’ ora di cambiare approfittando del nostro sconto extra attivo solo per Agosto 2017!
Jo-bagno.it propone uno sconto del 5% su tutti gli ordini effettuati per tutto il mese di Agosto con consegna a Settembre 2017!
Vi state chiedendo come poter usufruire di questa fantastica offerta? 
In modo molto semplice: vi basterà accedere al nostro sito internet ed iscrivervi alla nostra new-letter con la quale sarete aggiornati sulle nostre promozioni cliccando QUI

buono sconto 5 jobagno
Una volta fatto, il sistema vi invierà un Email di conferma per convalidare il Codice Coupon del 5%, che riceverete sulla vostra personale email, da inserire in fase di acqsuito nella procedura guidata nel carrello al momento dell’acquisto dei nostro prodotti, dai sanitari fino all’arredo bagno, inserendo nell’apposito spazio il codice ricevuto nel momento in cui si effettua l’ordine.
Per qualsiasi problema o dubbio, potrete contattare il nostro personale qualificato che risponderà ad ogni vostra domanda e non dimenticate di passare parola per far godere anche i vostri amici e familiari di questo sconto extra proposto da Jo-bagno.it. 

Venerdì 24 Novembre, il sito Jo-bagno.it presenterà forti ribassi su alcuni prodotti scelti in occasione del Black Friday

Da Venerdì 24 a  Domenica 26 Novembresarà il giorno perfetto per fare shopping: i forti ribassi che colpiscono tantissimi prodotti delle più diverse categorie, come elettronica, moda e sport, saranno i protagonisti anche del sito Jo-bagno.it grazie al Black Friday che ormai ha conquistato il nostro mercato.

BLACK FRIDAY JOBAGNO

Arrivato da oltre oceano, il “Venerdì nero” è un’occasione unica per aggiungere al nostro guardaroba, e non solo, qualcosa di nuovo acquistando quel cappotto o quel paio di scarpe che osserviamo da tanto; ma perché non approfittarne di questo week-end di sconti anche per rimodernare la nostra casa, sostituendo quel rubinetto che ormai non ci piace più o cambiare quei sanitari così vecchi e noiosi?
Il sito e-commerce Jo-bagno.it fa propria questa iniziativa americana e, per soddisfare ancora di più i suoi clienti, ai prezzi già competitivi che propone tutti i giorni dell’anno, aggiunge un forte ribasso su molti articoli selezionati per la casa e per il bagno, tutti certificati e sotto l’insegna della qualità del Made in Italy.

L’appuntamento è quindi fissato da Venerdì 24 Novembre a Domenica 26 : collegatevi sul sito Jo-bagno.it e approfittate degli sconti imperdibili studiati appositamente per voi!

In occasione è stata creata un apposita categoria merceologica dedicata al Black Friday dove saranno racchiusi i prodotti che subiranno un forte ribasso, per permettere un acquisto speciale. Attenzione però i prodotti hanno un quantitativo limitato.

Una raccomandazione: se troverete l’oggetto dei vostri desideri, non pensateci troppo e acquistatelo subito perché  le offerte proposte saranno disponibili solo per tutta la giornata di Venerdì, e solo per una quantità limitata di pezzi!

Cosa state aspettando ancora?!
Segnatevi questo appuntamento sul vostro calendario, mentre noi vi attendiamo su Jo-bagno.it

ATTENZIONE LE SCORTE PER OGNI ARTICOLO SONO LIMITATE!


Buon Black Friday a tutti! 

In fase di ristrutturazione è bene valutare la scelta dei nuovi Wc

Quando arriva il momento di ristrutturare il bagno o di pensare alla sua realizzazione da zero, ci si trova davanti a quella che rappresenta la scelta principale, ovvero la scelta dei sanitari bagno. Essi sono in effetti l’elemento portante della stanza da bagno, in quanto definiranno lo stile e la qualità di questa parte integrante della casa. Le idee riguardo ai sanitari bagno proposte oggi sul mercato, sono veramente vaste e pertanto, scegliere, è diventato un impegno non indifferente.  Con questo articolo, vorrei semplificare la scelta dei sanitari bagno, proponendo una innovazione nel campo idro-sanitario, ovvero, i sanitari sospesi senza brida. Essi rappresentano il trend di questo momento e possono essere scelti sia nel caso si tratti di una nuova installazione di wc e bidet, sia che si tratti di una totale ristrutturazione che preveda comunque il rifacimento dell’impianto di scarico.

Cosa significa sanitari senza brida?

wc sospeso senza bridaVediamo ora, innanzitutto, cosa si intende con il termine brida. La brida, detta anche sponda, è quel bordo incavato nella parte inferiore, che possiamo vedere intorno al wc, dal quale fuoriesce l’acqua durante la fase di scarico. E’ evidente che questa sponda sia un’ area del wc molto difficile da pulire; sono state proposte sul mercato del bagno diverse soluzioni per garantire la pulizia e igiene di questa zona, ma sempre con scarso successo, e possiamo intuire benissimo quanto sia importante l’aspetto del pulito e dell’igiene quando si parla di stanza da bagno. Ecco che arriva sul mercato la migliore proposta per risolvere il suddetto inconveniente, ovvero i sanitari senza brida, i quali possono essere di due tipologie d’istallazione, sanitari sospesi e sanitari a filo muro.

Come scegliere i sanitari?

Stiamo ideando il nostro bagno, siamo arrivati alla scelta principale. Quali sanitari andrò ad installare? La scelta potrà ricadere su: sanitari tradizionali, sanitari a filo muro senza brida e sanitari sospesi senza brida. Scelta impegnativa direi! Vediamo le caratteristiche di ognuno. Sanitari tradizionali: si tratta di sanitari a terra istallati con lo scarico a pavimento o scarico a muro, essi restano distanziati dalla parete lasciando a vista i tubi dell’acqua.
Purtroppo quest’ultima soluzione non sempre si rivela buona, soprattutto nel caso si tratti di un bagno principale al quale vogliamo dare un certo gusto estetico. Sanitari a filo muro: in questo caso si tratta si di sanitari che poggiano a terra, ma con lo scarico a parete e il wc interamente aderente alla parete, senza lasciare visibili i tubi dell’acqua, soluzione sicuramente più discreta che dona al bagno un aspetto più pulito e ordinato.  Sanitari sospesi senza brida: i sanitari sospesi non hanno nessun tipo di appoggio al pavimento, rappresentano la scelta ideale anche per chi ha uno spazio ridotto per il bagno, in quanto risultano più compatti rispetto ad altri tipi di sanitari. Gli scarichi dell’acqua sono istallati a parete, senza tenere nulla in vista e soprattutto garantendo la fase di scarico silenziosa. Altro aspetto importante da considerare è la facilità di mantenere i sanitari puliti, proprio per il fatto che non poggiano a terra sarà più facile e comoda compiere l’azione del pulire; in questo modo il bagno godrà di maggiore pulizia anche nei punti più difficili sia del pavimento sottostante il wc che del wc stesso. Negli ultimi anni, i sanitari bagno sospesi hanno avuto sicurante la meglio sul mercato, anche per un altro aspetto importante, quello del design innovativo, in effetti questo tipo di installazione dona un aspetto più moderno alla stanza da bagno, più al passo con i tempi attuali.

Vantaggi dei sanitari senza brida

Avendo già considerato tutti gli aspetti positivi di una istallazione sospesa, aggiungerei anche il grosso vantaggio di sanitari sospesi senza brida, che oltre ad avere punti a favore per quel che concerne la funzionalità e l’aspetto innovativo del design, gode di praticità nella sua pulizia interna. Finalmente possiamo dire basta a residui di calcare e non solo sotto la brida, residui difficili da togliere che oltre ad avere un aspetto sgradevole, nel momento in cui divengono visibili, rischiano anche di mandare un cattivo odore. Istallando un wc sospeso senza brida l’acqua acquisisce una maggiore forza durante la fase di scarico, scorrendo in modo simmetrico all’interno del sanitario, permettendo di spazzare via ogni residuo e lasciando un pulito profondo e totale all’interno di ogni parte del wc ad ogni scarico privo anche di spiacevoli spruzzi all’esterno.

Istallare sanitari sospesi senza brida

La scelta di istallare sanitari sospesi, presuppone la capacità del proprio muro di sostenete il peso dei sanitari. Nel caso in cui non si disponga di una parete adeguata, bisognerà rafforzare la parete con una contromuratura e posizionare delle staffe per sanitari sospesi, per assicurate il dovuto sostegno e non andare incontro a spiacevoli inconvenienti futuri. Cosa importante da non sottovalutare è quella di affidarsi sempre ad istallatori competenti e professionali nel settore al fine di istallare i sanitari sospesi in modo perfetto per una questione estetica e preciso per una questione di sicurezza.      

×